Maledizione di Sekhmet




Per questo rituale ti serviranno:

  • Una carota
  • Acqua benedetta
  • 7 candele nere
  • Uno spillo per incidere le candele
  • 7 chiodi
  • Un pezzo di stoffa nera




Il Rituale:

  1. Medita per qualche minuto per liberare la mente e rilassarti.
  2. Prendi la carota e “battezzala” con l’acqua benedetta recitando queste parole: “Da oggi tu non sei una carota, ma sei (nome della persona che vuoi maledire). Sei il riflesso astrale del suo cuore, della sua mente e della sua anima. Sei il cuore, la mente e l’anima di (nome).”
  3. Con lo spillo incidi sulle candele dal basso verso l’alto il nome della persona che vuoi maledire.
  4. Accendi la prima candela e conficca il primo chiodo sulla carota dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico!”
  5. Accendi la seconda candela e conficca il secondo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto!”
  6. Accendi la terza candela e conficca il terzo chiodo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto! Nel nome di Sekhmet il tuo cuore scalpiterà di paura!”
  7. Accendi la quarta candela e conficca il quarto chiodo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto! Nel nome di Sekhmet il tuo cuore scalpiterà di paura! Nel nome di Sekhmet la tua mente vivrà infiniti tormenti!”
  8. Accendi la quinta candela e conficca il quinto chiodo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto! Nel nome di Sekhmet il tuo cuore scalpiterà di paura! Nel nome di Sekhmet la tua mente vivrà infiniti tormenti! Nel nome di Sekhmet la anima brucerà tra i lamenti!”
  9. Accendi la sesta candela e conficca il sesto chiodo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto! Nel nome di Sekhmet il tuo cuore scalpiterà di paura! Nel nome di Sekhmet la tua mente vivrà infiniti tormenti! Nel nome di Sekhmet la anima brucerà tra i lamenti! Nel nome di Sekhmet tu non esisterai più!”
  10. Accendi la settimana candela e conficca il settimo chiodo dicendo: “Nel nome di Sekhmet io ti maledico! Nel nome di Sekhmet tu sei maledetto! Nel nome di Sekhmet il tuo cuore scalpiterà di paura! Nel nome di Sekhmet la tua mente vivrà infiniti tormenti! Nel nome di Sekhmet la anima brucerà tra i lamenti! Nel nome di Sekhmet tu non esisterai più! Nel nome di Sekhmet il male che mi hai fatto ti tornerà indietro sette volte!” 
  11. Lascia che le candele si consumino.
  12. Prendi il tutto (compresi i residui delle candele e lo spillo) e avvolgilo nel pezzo di stoffa nera.
  13. Sotterra il fagotto in un luogo dove nessuno potrà trovarlo.

Potrebbero interessarti anche questi rituali:

4 commenti su “Maledizione di Sekhmet”

  1. Posso sostituire la carota con un feticcio fatto in creta e metterci anche una foto e poi eseguire il rito per come l’avete proposto?
    Grazie

    • Si può anche andare bene, ma al posto della creta (che alla fine è come fosse terra) userei qualcosa di “degradabile” come la farina. Le maledizioni che usano materiali che marciscono sono quelle che a mio avviso funzionano meglio.

  2. Grazie per la risposta
    Sinceramente non ho ancora fatto il rituale perché temo un eventuale colpo di ritorno.
    Quanto lo devo temere davvero?

    • Come ho scritto nell’introduzione alla magia nera i rituali di magia nera sono quelli in cui si rischia maggiormente un effetto boomerang o colpo di ritorno. Io però sono dell’idea che il colpo di ritorno dipenda più che altro da eventuali ripensamenti o sensi di colpa. Il potere psichico che si deve impiegare in una fattura di magia nera è particolarmente notevole e già il fatto di temere un colpo di ritorno ti ruba molte energie. Io fossi in te mi chiederei se è davvero necessario fare il rituale e perchè… Se la risposta è affermativa e hai un buom motivo per farlo non temere alcun colpo di ritorno. Io appartengo ad una scuola di pensiero più psicologica che propriamente magica, quindi sono dell’idea che l’unica cosa che può davvero farci del male è soltanto la nostra mente. In ogni caso sarebbe opportuno l’uso di un cerchio magico e di un talismano di protezione, a breve pubblicheremo ulteriori approfondimenti in materia. Spero di essere stato sufficientemente chiaro. Buona giornata!

I commenti sono chiusi.